Cestistica SpezzinA
Federazione Italiana Pallacanestro
Lega Basket Femminile
Logo solley
Newsletter
LA CESTISTICA SPEZZINA SFIORA L'IMPRESA: CEDE ALLA CAPOLISTA DERTHONA SOLO NEL FINALE
Domenica 18 febbraio 2024
Partita strepitosa delle bianconere, che si vedono però superate negli ultimi secondi di gara. Tre le spezzine in doppia cifra
LA CESTISTICA SPEZZINA ATTENDE LA CAPOLISTA DERTHONA
Sabato 17 febbraio 2024
Palla a due domenica alle ore 18 al PalaMariotti
LA CESTISTICA SPEZZINA RESISTE ALLA RIMONTA EMPOLESE E OTTIENE IL SUO SECONDO SUCCESSO CONSECUTIVO
Lunedì 12 febbraio 2024
78-74 il finale. Quattro le bianconere in doppia cifra: Baldassarre, Colognesi, Favre e Templari

CA Carispezia, sogno infranto: Civitanova vince 65-66

Epilogo clamoroso al PalaMariotti, decide Orsili ad un secondo dalla fine

Finale amarissimo per la Crédit Agricole Carispezia, sconfitta 65-66 dal FE.BA in un PalaMariotti super gremito. A condannare le bianconere, quando il più sembrava fatto, la persa di Packovski sul +1 CA Carispezia a 5 secondi dalla fine: Orsili, la protagonista assoluta della gara e vera killer della formazione spezzina, ruba e va ad appoggiare il canestro della vittoria lasciando solo 0.8 secondi sul cronometro. La delusione immensa non deve però togliere spazio all’impresa di queste ragazze che, nonostante le rotazioni corte e le intemperie affrontate, hanno messo in piedi un vero capolavoro di unità e tenacia, sebbene abbattuto sul più bello. Silvia Sarni la migliore delle bianconere in questa partita, 21 punti per lei, coadiuvata dai 16 di Templari e dagli 11 del capitano Linguaglossa. La stagione 2018-19 della Cestistica Spezzina termina qui, dunque, ma c’è una solidissima base da cui ripartire nella prossima.

LA PARTITA - La CA Carispezia parte timida e Civitanova ne approfitta, portandosi subito sul 4-12 trascinata da una scatenata Orsili. Le bianconere rispondono con un controparziale di 8-0 targato Linguaglossa-Packovski-Templari, ed ecco che arriva la parità sul 12-12. L’intensità difensiva di Civitanova mette granelli di sabbia negli ingranaggi offensivi della Cestistica, ma questo non impedisce alle spezzine di chiudere il primo quarto in vantaggio per 16-15, grazie ad un canestro allo scadere di Packovski.
Nel secondo periodo la CA Carispezia non riesce comunque a prendere il largo, toccando il massimo vantaggio proprio in apertura di frazione con un canestro di Tosi, che vale il +3. L’equilibrio in campo permane, ma la formazione marchigiana è davvero tosta e torna avanti con Trobbiani e Giuseppone, che confezionano il +3 ospite (22-25). Templari risponde, ma ogni volta che la CA Carispezia mette il naso avanti, Civitanova è sempre sul pezzo. Il quarto si chiude con un appoggio da sotto di Sarni, che vale il vantaggio bianconero all’intervallo lungo (32-31).
Nella ripresa la Cestistica tira fuori gli artigli: il trio Sarni-Templari-Linguaglossa architetta l’11-1 che dà una prima svolta al match, regalando alle spezzine un importante vantaggio addirittura in doppia cifra (43-32). Ancora Sarni prima e Templari poi allungano ulteriormente, facendo toccare due volte il +12 alla CA Carispezia, che chiude il terzo periodo sul 51-39: un tesoretto che, però, si rivelerà insufficiente per conquistare l’approdo alle semifinali.
Nell’ultimo quarto Civitanova parte col coltello tra i denti e, trascinata dalla solita Orsili, imbastisce il controparziale di 0-12 che fa impattare sul 51-51. Da qui comincia una specie di supplementare, con le marchigiane che arrivano a toccare il +5 con Perini. Linguaglossa segna da oltre l’arco, Perini fa 1/2 dalla lunetta, mentre Packovski fa 2/2: 63-64 ospite con una ventina di secondi da giocare. La pressione a tutto campo delle bianconere provoca un’infrazione di 8 secondi, così le spezzine hanno nelle proprie mani il destino della gara. Sarni segna in semigancio in avvitamento: è l’apoteosi del PalaMariotti, sul 65-64 e 8 secondi sul cronometro. Sulla successiva rimessa, Orsili mette un piede sulla riga, lasciando 5 secondi e possesso alle bianconere. Sembrava un supplementare annunciato, con un’azione ancora a disposizione della CA Carispezia per cercare di incrementare il vantaggio e di passare il turno. Ma Packovski si fa soffiare il pallone dalla stessa Orsili, che si fa perdonare dell’errore precedente, e appoggia il sottomano decisivo. Civitanova Marche vince 65-66 e approda alle semifinali playoff.

 

CA CARISPEZIA LA SPEZIA 65-66 FE.BA CIVITANOVA MARCHE (16-15, 32-31, 51-39)

LA SPEZIA: Maiocchi ne, Packovski 9, Corradino, Templari 16, Tosi 6, Bini ne, Linguaglossa 11, Mori 2, Sarni 21, Olajide ne. ALL: Corsolini.

CIVITANOVA MARCHE: Maroglio ne, Orsili 26, Ortolani 8, Paoletti ne, Perini 19, Bocola 5, Trobbiani 2, De Pasquale, Giuseppone 6, Pelliccetti ne, D’Amico ne. ALL: Scalabroni

Commenti

Nessuno

Aggiungi un tuo commento

Compila il modulo sottotstante per inviare il tuo commento, ti ricordiamo che il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico sul sito.

Nome*:
Email*:
Commento*:
Website:
Codice di controllo*:

© 2012 - Cestistica Spezzina - Tutti i diritti riservati
Partita IVA: 01343450118