Cestistica Spezzina - Carispezia - Termo
Federazione Italiana Pallacanestro
Lega Basket Femminile
Logo solley
Newsletter
LA CA Carispezia suda tantissimo, ma alla fine sconfigge anche Umbertide
Domenica 13 gennaio 2019
Partita molto complicata per le bianconere, in svantaggio per oltre metà gara
CA Carispezia al giro di boa: al PalaMariotti arriva Umbertide
Sabato 12 gennaio 2019
Ultimo turno d'andata, con le bianconere comunque già certe del terzo posto in classifica in vista della Coppa Italia
Ca Carispezia: vince a Savona e va in Coppa Italia
Domenica 6 gennaio 2019
Oltre al successo su Savona, le bianconere conquistano il pass per le Final Eight

Poca CA Carispezia contro Palermo: vince l'Andros 44-59

Nel terzo quarto l'unico sussulto bianconero, ma non è bastato a raggiungere la squadra siciliana

Seconda sconfitta stagionale per la Crédit Agricole Carispezia, che non riesce a mantenere inespugnato il proprio fortino del PalaMariotti. È l’Andros Palermo, infatti, ad aggiudicarsi il match per 44-59. Tre le giocatrici bianconere in doppia cifra (Sarni, Linguaglossa e Cadoni), ma ciò non basta per rimanere a galla.

LA PARTITA – La CA Carispezia, purtroppo, si trova ad inseguire per tutti i 40 minuti della gara. L’unica parità oltre all’inizio si ha col canestro di Cadoni che vale il 2-2. Da qui in poi sarà sempre Palermo ad avere in controllo la partita, cercando subito di dare la prima spallata sul 2-8. Le spezzine riescono a ricucire, ma a cavallo tra primo e secondo quarto arriva il blackout che, sostanzialmente, costa la sconfitta alle bianconere: un parziale di 0-16 in cui l’attacco ha le polveri bagnatissime e arrivano tante palle perse, mentre la difesa non riesce ad arginare le transizioni e la fisicità delle ospiti. All’intervallo lungo Palermo è avanti 20-34.
Nella ripresa arriva forse l’unico sussulto d’orgoglio della CA Carispezia: scivolata addirittura a -17, il trio Cadoni-Sarni-Linguaglossa costruisce un parziale di 7-0 che riporta le bianconere sul -10. Quando la partita sembrava indirizzata verso la rimonta, due triple di puro talento di Miccio – di cui una proprio qualche decimo prima di commettere infrazione di 24 secondi – tagliano le gambe alle spezzine. Ritoccato il -16, da lì le ragazze di coach Corsolini non riescono più a rialzarsi, pagando anche due falli tecnici a Cadoni e Sarni, e l’uscita anticipata della stessa Sarni e di Linguaglossa. Il finale è gestito da Palermo col pilota automatico, sfruttando anche la scarsa reattività a rimbalzo delle bianconere.

COMMENTI POST-GARA – “Nei primi due quarti siamo stati sempre una battuta dietro a loro a livello difensivo – afferma il coach della CA Carispezia, Marco Corsolini – e questo lo abbiamo pagato forse fin troppo. Nella ripresa abbiamo optato per velocizzare i nostri possessi nel tentativo di rimontare ed abbiamo sistemato le cose difensivamente. Purtroppo siamo stati molto poco lucidi nella circolazione di palla e nel cercare di creare dei vantaggi contro una grande squadra come Palermo. In questi casi, purtroppo, non si riesce a vincere”.

CA CARISPEZIA LA SPEZIA 44-59 ANDROS PALERMO (14-21, 20-34, 33-46)

LA SPEZIA: Packovski 6, Corradino, Templari 4, Tosi, Linguaglossa 10, Cadoni 14, Mori ne, Sarni 10, Olajide, Gioan ne. ALL: Corsolini.

PALERMO: Manzotti 10, Russo 8, Casiglia ne, Cupido 4, Caliò ne, Cutrupi ne, Miccio 21, Verona 13, Cappelli ne, Vandenberg 3. ALL: Coppa.

Commenti

Nessuno

Aggiungi un tuo commento

Compila il modulo sottotstante per inviare il tuo commento, ti ricordiamo che il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico sul sito.

Nome*:
Email*:
Commento*:
Website:
Codice di controllo*:

© 2012 - Cestistica Spezzina - Tutti i diritti riservati
Partita IVA: 01343450118