Cestistica Spezzina - Carispezia - Termo
Federazione Italiana Pallacanestro
Lega Basket Femminile
Logo solley
Newsletter
Domenica 5 maggio 2019
Epilogo clamoroso al PalaMariotti, decide Orsili ad un secondo dalla fine
La CA Carispezia non può sbagliare: domani gara-2 con Civitanova
Sabato 4 maggio 2019
Alle ore 18 il PalaMariotti sarà colorato di bianconero per la seconda sfida con le marchigiane
Mercoledì 1 maggio 2019
Partita combattutissima e decisa solo nel finale. In gara-2 le bianconere sono obbligate a vincere

Poca CA Carispezia contro Palermo: vince l'Andros 44-59

Nel terzo quarto l'unico sussulto bianconero, ma non è bastato a raggiungere la squadra siciliana

Seconda sconfitta stagionale per la Crédit Agricole Carispezia, che non riesce a mantenere inespugnato il proprio fortino del PalaMariotti. È l’Andros Palermo, infatti, ad aggiudicarsi il match per 44-59. Tre le giocatrici bianconere in doppia cifra (Sarni, Linguaglossa e Cadoni), ma ciò non basta per rimanere a galla.

LA PARTITA – La CA Carispezia, purtroppo, si trova ad inseguire per tutti i 40 minuti della gara. L’unica parità oltre all’inizio si ha col canestro di Cadoni che vale il 2-2. Da qui in poi sarà sempre Palermo ad avere in controllo la partita, cercando subito di dare la prima spallata sul 2-8. Le spezzine riescono a ricucire, ma a cavallo tra primo e secondo quarto arriva il blackout che, sostanzialmente, costa la sconfitta alle bianconere: un parziale di 0-16 in cui l’attacco ha le polveri bagnatissime e arrivano tante palle perse, mentre la difesa non riesce ad arginare le transizioni e la fisicità delle ospiti. All’intervallo lungo Palermo è avanti 20-34.
Nella ripresa arriva forse l’unico sussulto d’orgoglio della CA Carispezia: scivolata addirittura a -17, il trio Cadoni-Sarni-Linguaglossa costruisce un parziale di 7-0 che riporta le bianconere sul -10. Quando la partita sembrava indirizzata verso la rimonta, due triple di puro talento di Miccio – di cui una proprio qualche decimo prima di commettere infrazione di 24 secondi – tagliano le gambe alle spezzine. Ritoccato il -16, da lì le ragazze di coach Corsolini non riescono più a rialzarsi, pagando anche due falli tecnici a Cadoni e Sarni, e l’uscita anticipata della stessa Sarni e di Linguaglossa. Il finale è gestito da Palermo col pilota automatico, sfruttando anche la scarsa reattività a rimbalzo delle bianconere.

COMMENTI POST-GARA – “Nei primi due quarti siamo stati sempre una battuta dietro a loro a livello difensivo – afferma il coach della CA Carispezia, Marco Corsolini – e questo lo abbiamo pagato forse fin troppo. Nella ripresa abbiamo optato per velocizzare i nostri possessi nel tentativo di rimontare ed abbiamo sistemato le cose difensivamente. Purtroppo siamo stati molto poco lucidi nella circolazione di palla e nel cercare di creare dei vantaggi contro una grande squadra come Palermo. In questi casi, purtroppo, non si riesce a vincere”.

CA CARISPEZIA LA SPEZIA 44-59 ANDROS PALERMO (14-21, 20-34, 33-46)

LA SPEZIA: Packovski 6, Corradino, Templari 4, Tosi, Linguaglossa 10, Cadoni 14, Mori ne, Sarni 10, Olajide, Gioan ne. ALL: Corsolini.

PALERMO: Manzotti 10, Russo 8, Casiglia ne, Cupido 4, Caliò ne, Cutrupi ne, Miccio 21, Verona 13, Cappelli ne, Vandenberg 3. ALL: Coppa.

Commenti

Nessuno

Aggiungi un tuo commento

Compila il modulo sottotstante per inviare il tuo commento, ti ricordiamo che il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico sul sito.

Nome*:
Email*:
Commento*:
Website:
Codice di controllo*:

© 2012 - Cestistica Spezzina - Tutti i diritti riservati
Partita IVA: 01343450118