Cestistica Spezzina - Carispezia - Termo
Federazione Italiana Pallacanestro
Lega Basket Femminile
Logo solley
Newsletter
La carica di Elisa e Silvia: la Crédit Agricole La Spezia ricomincia anche da loro
Lunedì 3 agosto 2020
Templari e Sarni non vedono l'ora di riabbracciare il campo ed il progetto bianconero
Lana Packovski ancora in bianconero
Giovedì 30 luglio 2020
La playmaker croata vestirà la canotta della Crédit Agricole La Spezia anche nella prossima stagione
La Crédit Agricole riparte da coach Corsolini
Mercoledì 29 luglio 2020
Ottavo anno consecutivo in bianconero per il tecnico della Cestistica

La Crédit Agricole La Spezia non passa la prova Umbertide

Partenza bruciante per le bianconere poi il crollo, la rimonta, e il finale sfavorevole

Seconda sconfitta del 2020 per la Crédit Agricole, che si vede espugnare nuovamente il PalaMariotti, questa volta ad opera di Umbertide, col punteggio di 61-66. Una battuta d’arresto che non inficia sul percorso delle bianconere, ma sicuramente ne rallenta l’ascesa in testa alla classifica, nonostante rimangano comunque salde al terzo posto con quattro lunghezze di vantaggio su Ponte Buggianese, sconfitto dal Cus Cagliari.

Una partita divisa in più partite quella del PalaMariotti: le spezzine sono partite subito determinate e col piglio giusto, concedendo pochissimo ad Umbertide e arrivando in più occasioni sul +11 nella prima frazione, chiusa in vantaggio sul 21-13. Da lì, un blackout sportivamente nefasto per la Cestistica, che fa segnare ben 30 punti alla Bottega del Tartufo nel solo secondo periodo: sei triple a segno per le ospiti ed un parziale di 5-26 chiuso poi da quattro punti di marca spezzina siglati da Templari e Sarni. In questi 8 minuti Umbertide ha aumentato i giri in difesa, inceppando l’attacco bianconero, e soprattutto trovato fiducia a livello offensivo, complice anche lo spazio concesso dalle spezzine. All’intervallo lungo la Bottega del Tartufo è avanti 30-43.

Un -13 che fa preludere ad una disfatta, ed invece ecco che la Crédit Agricole, gradualmente, rosicchia sempre qualcosa. Tutto parte del fallo antisportivo fischiato a Kotnis ad inizio terzo quarto. Con pazienza e più fiducia, la squadra di coach Corsolini si avvicina fino al -7 con cui va all’ultimo riposo (46-53). Trascinata dal pubblico giunto al PalaMariotti, la Cestistica completa la rimonta con un autentico capolavoro fatto di efficacia difensiva e ritmo in attacco: 10-0 e +3 (56-53) che porta la firma del quartetto Diene-Templari-Sarni e Packovski. Giudice impatta con una tripla, ed ecco che comincia una specie di supplementare ma nei regolamentari. Negli ultimi e decisivi minuti, però, Umbertide è più lucida di Spezia e riesce a portarsi a casa la vittoria, col punteggio finale di 61-66.

CRÉDIT AGRICOLE LA SPEZIA 61-66 LA BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE (21-13, 30-43, 46-53)

LA SPEZIA: Diene 6, Packovski 15, Corradino ne, Templari 18, Moretti ne, Tosi 2, Mori, Salvestrini 5, Meriggi ne, Sarni 13, Olajide 2. ALL: Corsolini.

UMBERTIDE: Pompei 5, Giudice 19, Bartolini ne, Kotnis 11, Prosperi 8, Spigarelli 5, Moriconi 6, Paolocci ne, Gambelunghe ne, Gelfusa, De Cassan 12. ALL: Contu.

Commenti

Nessuno

Aggiungi un tuo commento

Compila il modulo sottotstante per inviare il tuo commento, ti ricordiamo che il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico sul sito.

Nome*:
Email*:
Commento*:
Website:
Codice di controllo*:

© 2012 - Cestistica Spezzina - Tutti i diritti riservati
Partita IVA: 01343450118