Cestistica Spezzina - Carispezia - Termo
Federazione Italiana Pallacanestro
Lega Basket Femminile
Logo solley
Newsletter
Domenica 5 maggio 2019
Epilogo clamoroso al PalaMariotti, decide Orsili ad un secondo dalla fine
La CA Carispezia non può sbagliare: domani gara-2 con Civitanova
Sabato 4 maggio 2019
Alle ore 18 il PalaMariotti sarà colorato di bianconero per la seconda sfida con le marchigiane
Mercoledì 1 maggio 2019
Partita combattutissima e decisa solo nel finale. In gara-2 le bianconere sono obbligate a vincere

CA Carispezia, sogno infranto: Civitanova vince 65-66

Epilogo clamoroso al PalaMariotti, decide Orsili ad un secondo dalla fine

Finale amarissimo per la Crédit Agricole Carispezia, sconfitta 65-66 dal FE.BA in un PalaMariotti super gremito. A condannare le bianconere, quando il più sembrava fatto, la persa di Packovski sul +1 CA Carispezia a 5 secondi dalla fine: Orsili, la protagonista assoluta della gara e vera killer della formazione spezzina, ruba e va ad appoggiare il canestro della vittoria lasciando solo 0.8 secondi sul cronometro. La delusione immensa non deve però togliere spazio all’impresa di queste ragazze che, nonostante le rotazioni corte e le intemperie affrontate, hanno messo in piedi un vero capolavoro di unità e tenacia, sebbene abbattuto sul più bello. Silvia Sarni la migliore delle bianconere in questa partita, 21 punti per lei, coadiuvata dai 16 di Templari e dagli 11 del capitano Linguaglossa. La stagione 2018-19 della Cestistica Spezzina termina qui, dunque, ma c’è una solidissima base da cui ripartire nella prossima.

LA PARTITA - La CA Carispezia parte timida e Civitanova ne approfitta, portandosi subito sul 4-12 trascinata da una scatenata Orsili. Le bianconere rispondono con un controparziale di 8-0 targato Linguaglossa-Packovski-Templari, ed ecco che arriva la parità sul 12-12. L’intensità difensiva di Civitanova mette granelli di sabbia negli ingranaggi offensivi della Cestistica, ma questo non impedisce alle spezzine di chiudere il primo quarto in vantaggio per 16-15, grazie ad un canestro allo scadere di Packovski.
Nel secondo periodo la CA Carispezia non riesce comunque a prendere il largo, toccando il massimo vantaggio proprio in apertura di frazione con un canestro di Tosi, che vale il +3. L’equilibrio in campo permane, ma la formazione marchigiana è davvero tosta e torna avanti con Trobbiani e Giuseppone, che confezionano il +3 ospite (22-25). Templari risponde, ma ogni volta che la CA Carispezia mette il naso avanti, Civitanova è sempre sul pezzo. Il quarto si chiude con un appoggio da sotto di Sarni, che vale il vantaggio bianconero all’intervallo lungo (32-31).
Nella ripresa la Cestistica tira fuori gli artigli: il trio Sarni-Templari-Linguaglossa architetta l’11-1 che dà una prima svolta al match, regalando alle spezzine un importante vantaggio addirittura in doppia cifra (43-32). Ancora Sarni prima e Templari poi allungano ulteriormente, facendo toccare due volte il +12 alla CA Carispezia, che chiude il terzo periodo sul 51-39: un tesoretto che, però, si rivelerà insufficiente per conquistare l’approdo alle semifinali.
Nell’ultimo quarto Civitanova parte col coltello tra i denti e, trascinata dalla solita Orsili, imbastisce il controparziale di 0-12 che fa impattare sul 51-51. Da qui comincia una specie di supplementare, con le marchigiane che arrivano a toccare il +5 con Perini. Linguaglossa segna da oltre l’arco, Perini fa 1/2 dalla lunetta, mentre Packovski fa 2/2: 63-64 ospite con una ventina di secondi da giocare. La pressione a tutto campo delle bianconere provoca un’infrazione di 8 secondi, così le spezzine hanno nelle proprie mani il destino della gara. Sarni segna in semigancio in avvitamento: è l’apoteosi del PalaMariotti, sul 65-64 e 8 secondi sul cronometro. Sulla successiva rimessa, Orsili mette un piede sulla riga, lasciando 5 secondi e possesso alle bianconere. Sembrava un supplementare annunciato, con un’azione ancora a disposizione della CA Carispezia per cercare di incrementare il vantaggio e di passare il turno. Ma Packovski si fa soffiare il pallone dalla stessa Orsili, che si fa perdonare dell’errore precedente, e appoggia il sottomano decisivo. Civitanova Marche vince 65-66 e approda alle semifinali playoff.

 

CA CARISPEZIA LA SPEZIA 65-66 FE.BA CIVITANOVA MARCHE (16-15, 32-31, 51-39)

LA SPEZIA: Maiocchi ne, Packovski 9, Corradino, Templari 16, Tosi 6, Bini ne, Linguaglossa 11, Mori 2, Sarni 21, Olajide ne. ALL: Corsolini.

CIVITANOVA MARCHE: Maroglio ne, Orsili 26, Ortolani 8, Paoletti ne, Perini 19, Bocola 5, Trobbiani 2, De Pasquale, Giuseppone 6, Pelliccetti ne, D’Amico ne. ALL: Scalabroni

Commenti

Nessuno

Aggiungi un tuo commento

Compila il modulo sottotstante per inviare il tuo commento, ti ricordiamo che il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico sul sito.

Nome*:
Email*:
Commento*:
Website:
Codice di controllo*:

© 2012 - Cestistica Spezzina - Tutti i diritti riservati
Partita IVA: 01343450118